Monaco annulla il mercatino di Natale – I proprietari hanno chiesto di rimuovere le capanne di legno dai casi di Covid in crescita

0
186

I proprietari dei negozi del mercatino di Natale di Monaco, noto come Christkindlmarkt, hanno iniziato a rimuovere i chioschi in legno, mentre le autorità locali hanno annunciato che le attrazioni stagionali dovrebbero essere chiuse a causa dell’aumento dei casi di Covid-19. I proprietari di case hanno ricevuto l’approvazione per allestire stand per piccole imprese a Marienplatz a Monaco solo pochi giorni fa, ma è già stato detto che l’intero mercato sarà cancellato dall’epidemia.

“Lunedì mi è stato detto che mi era stato permesso di allestire il lodge e alla fine il risultato è che dobbiamo rimuoverlo e nessuno paga i costi”, ha detto Helmut Berger, proprietario di uno dei negozi. Il sindaco di Monaco, Dieter Reiter, ha rifiutato il permesso dopo aver esaminato le pressioni sugli ospedali locali, che hanno portato alla cancellazione del principale mercatino di Natale del Paese per il secondo anno consecutivo. “Sarebbe un aumento irresponsabile del rischio di infezione e un segnale sbagliato”, ha detto Reiter. Mentre molti capiscono il motivo, i proprietari dei negozi di Natale affermano che la decisione avrebbe dovuto essere presa molto prima.

Tuttavia, i mercati privati ​​in grado di gestire i controlli necessari per garantire che qualsiasi persona che entri sia vaccinata o appena guarita possono essere autorizzati ad operare e ad aprirsi come previsto. Il famoso mercatino di Natale di Monaco attira di solito circa 3 milioni di locali e visitatori dall’estero, che vengono a godersi la calda estate e le caldarroste, mentre fanno acquisti per le decorazioni natalizie, nelle numerose case di legno. Tuttavia, lo stato meridionale della Baviera ha dovuto affrontare un numero record di contagi, quasi il doppio del tasso di incidenza nazionale, che ha portato a una restrizione delle attività pubbliche, soprattutto per i non vaccinati.